Gianni Bobbio – L’êgua ‘d sùlfu

L’êgua ‘d sùlfu

U gh’è ‘n te Scrivia na surgiàinte
ke è persòune a tena sàune,
u va zü a piòla tàunta giàinte
‘ncu butìgie, fiàski e damisàune.

Ugh’è de dòne e di vegièti
che, pütòstu ‘d fo a cùa,
i vàun zü au scüu ‘ncu i spegièti
a matèin prèstu bàin a bunùa.
A sa ‘n po’ ‘d sùlfu e d’in po’ ‘d só
tüti i dìsa ca fa bàin
a rìnfrèsca e a fa pisò
a rsàinta u stòmgu, a pàunsa ei ràin

se a zazöin prèstu a matèin
us ne bàiva du trài goti
a rvöga tütu l’intesteièin
e anke è kü u fa di bei boti.

video anni Sessanta di Carlo Punta


Torna a biografia G. Bobbio

Torna alla HOME

Benito Ciarlo

Calabrese di Montalto Uffugo (CS), dov'è nato nel 1950. Vive a Serravalle Scrivia (AL) dal 1968. Ha lavorato In Europa Metalli (ex Delta) come esperto di tutela dell'ambiente e responsabile della prevezione degli infortuni sul lavoro, svolgendo anche le mansioni di responsabile delle pubbliche relazioni. Appassionato di dialetti italiani e di Letteratura Medievale, ha svolto numerose serate di divulgazione delle opere di Dante Alighieri presso la Biblioteca Allegri. Insegna "Divina Commedia" all'Università della terza Età UNITRÈ Arquata-Grondona. Ha scritto e pubblicato Racconti e Raccolte di Poesie (in lingua e vernacolo) .