I Mercoledì della salute

Chieketè ha iniziato la propria attività in pieno lockdown nell’unico modo possibile: attraverso questo sito che è diventato il suo principale  strumento di comunicazione; poi ha ampliato il proprio spazio d’azione con attività pubbliche e con una collana editoriale che conta già tre titoli.
Ora, con l’iniziativa che qui illustriamo, la nostra associazione inizia un nuovo e inedito percorso, non più legato alla conservazione della memoria storica, ma a un concreto rapporto con la realtà attuale che è anch’esso uno degli scopi iscritti nel nostro statuto.
Lo scopo fondante di Chieketè è infatti quello di creare momenti di coesione collettiva, attraverso il recupero di una memoria storica da condividere, ma anche grazie alla conoscenza della società contemporanea e dei problemi del tempo presente.
Uno di questi grandi problemi è la Sanità, che in Italia sta attraversando un momento di crisi profonda, con le fasce deboli della popolazione alle prese con problemi sempre più grandi per quanto riguarda l’accesso alle cure. A ciò si aggiunge un fenomeno caratteristico della società globalizzata che tende ad accentuarsi nei momenti di difficoltà economica: parliamo dello stigma, parola poco nota ai più, ma che si può spiegare con un altro termine più conosciuto, il pregiudizio. Un’opinione preconcetta, capace di fare assumere atteggiamenti ingiusti, specialmente nell’ambito dei rapporti sociali, diventando, magari inconsapevolmente, una forma di pensiero e di ragionamento che plasma le coscienze in un’accezione purtroppo negativa.
Chieketè, che nel suo stesso logo propone l’inclusione come valore fondamentale di una società democratica e come pratica del vivere civile, non poteva dunque evitare di incontrare, nel suo percorso, questi problemi cercando di affrontarli con gli strumenti che le sono propri: la riflessione e il ragionamento.

A partire dal prossimo 1° febbraio 2023 si terranno, presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo “Martiri della Benedicta” di Serravalle Scrivia, situato in via San Rocco,1, un ciclo di incontri denominati I mercoledì della salute” .

Maurizio Scordino, Responsabile del progetto

Lo scopo di questi incontri è quello di promuovere l’associazione Il Tiretto col cuorecon sede a Novi Ligure che si occupa di persone afflitte da fragilità psicologiche e problemi di relazione. L’iniziativa di altissimo profilo vanta il patrocinio del Comune di Serravalle Scrivia, della Provincia di Alessandria, dell’Ordine dei giornalisti del Piemonte e Valle d’Aosta, dell’associazione nazionale Donne Medico Italiane, dell’Auser Inieme per Serravalle e dell’Auser provinciale di Alessandria e del Basket club di Serravalle Scrivia oltre che alla rivista online dell’associazione culturale serravallese Chieketé.

L’associazione “Il Tiretto nel cuore” ha ideato attraverso “I mercoledì della salute” un  percorso divulgativo di medicina sociale rivolto alla cittadinanza oltreché, naturalmente, a chi opera nei servizi sociosanitari e, in particolare ai medici di base. Tuttavia, determinando tali spettri patologici anche un forte impatto sulla società nella quale si sviluppano, gli organizzatori si rivolgono, inoltre, ai giornalisti e ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado, affinché intervengano per proporre il proprio fondamentale patrimonio di esperienza sul campo.

Il progetto

Il progetto “I mercoledì della salute” si svilupperà attraverso una serie di incontri programmati in appuntamenti serali che, grazie alla logistica messa gratuitamente a disposizione dalla Dirigenza Scolastica dell’Istituto Comprensivo Martiri della Benedicta”, si terranno presso:

  •  l’aula magna della scuola in via San Rocco,1 a Serravalle Scrivia (AL)
  • durante otto mercoledì consecutivi a decorrere dal primo febbraio 2023
  • dalle ore 17.00, alle ore 19,00. (Il 1° febbraio l’inaugurazione avrà inizio alle ore 16.30).

e nelle mattine di

  • sabato 11 febbraio e sabato 25 marzo 2023,
  • dalle ore 09.00 alle ore 13.00
Riccardo Lera, Direttore scientifico del progetto

Scopo fondamentale di queste serate è quello di sensibilizzare il pubblico presente sul danno enorme che il pregiudizio sociale verso determinati tipi di malattia (quella mentale su tutte, ma non meno stigmatizzate sono, per esempio, anche l’obesità e l’anoressia), provoca a quanti già soffrono per le gravi patologie da cui sono afflitti.

Un atteggiamento sbagliato e privo di alcun fondamento scientifico che, lontano da ogni più elementare forma di solidarietà umana, contribuisce a relegare le Persone malate ai margini della Comunità in cui vivono, negando loro i basilari diritti di uguaglianza tra tutti i cittadini previsti dalla nostra Costituzione.

«Serravalle Scrivia – afferma il sindaco Luca Biagioniè orgogliosa di ospitare e patrocinare una manifestazione unica come “I mercoledì della salute” in quanto mai realizzati prima in provincia di Alessandria. L’amministrazione comunale serravallese si sente oltremodo fiera di sostenere questa iniziativa poiché le consente di dimostrare nei fatti come anche un organismo generalmente considerato alla stregua di un oggetto sterile, fatto di sola burocrazia, possa invece essere in grado di provare una sincera empatia sia verso le categorie cosiddette “fragili” di cittadini- ossia coloro che soffrono (nel caso di specie, di quelle affette da fragilità psicologiche e psichiatriche)- sia verso quelle Associazioni fatte di persone che, ancor più disinteressatamente, se ne prendono cura impegnando tempo e risorse non soltanto economiche, per garantire loro un futuro fatto di dignità e autonomia e nello specifico mi riferisco a chi ha saputo ideare, proporre e promuovere questa iniziativa: l’associazione “Il Tiretto col cuore” di Novi Ligure».

L’obiettivo

Mario Chirico. Presidente dell’Associazione “Il Tiretto col cuore”

Il tratto qualificante dell’iniziativa, tuttavia, è che questa non tende a una mera raccolta di fondi, pur necessari all’acquisto di farmaci, o altri beni mobili.
La cura che l’Associazione “Il Tiretto col cuore” somministra ai propri assistiti, infatti (e per quanto si tratti di un valore fortemente concreto), consiste più semplicemente in un’idea: il lavoro. Un’occupazione che sia fissa, continuativa e in grado soprattutto di fare Comunità: dove i soggetti dei quali ci si prende cura possano sentirsi Parte e non ospiti a tempo. Detto in uno slogan: Il lavoro non è un passatempo.

Una precisazione che può sicuramente apparire banale, ma che si rende invece necessaria in quanto a coloro che soffrono di malattie legate al disagio mentale, il lavoro viene quasi sempre proposto come “terapia d’occupazione”: ossia una forma di impiego inteso non già come gratificante attività lavorativa vera e propria, bensì come un semplice passatempo inteso appunto a far trascorrere le ore.

Il metodo

Avviare al lavoro vero i soggetti fragili, però, ha un costo molto elevato sia in termini di formazione, sia di gestione contabile e amministrativa precedente e successiva all’assunzione. Per questo l’Associazione predetta ha raccolto e messo a disposizione i propri capitali, vincolati in un fondo bancario costituito ad hoc, col quale far fronte alle tante spese indispensabili ad avviare al lavoro quanti soffrono delle patologie psicologiche, perseguendo in tal modo il focus della nostra quotidiana battaglia.

Un Patrimonio relativamente modesto, ovviamente, che si spera di poter incrementare attraverso erogazioni liberali e contributi da parte di Istituzioni e Privati, a sostegno appunto delle operazioni di alto valore etico e scientifico, come lo sono “ I mercoledì della salute”.

I mercoledì della salute Il calendario degli eventi

  • 1) Mercoledì 1° febbraio 2023 ore 16.30-19.00
  • Benvenuto degli organizzatori e saluti delle Autorità
  • Mario Chirico (presidente dell’associazione “Il Tiretto”)
    Apriamo il Tiretto
    Breve presentazione dell’Associazione
  • Maria Grazia Guercio (psichiatra e psicoterapeuta)
    L’Istituzione negata
    Franco Basaglia, l’uomo che cambiò la psichiatria
  • Stefano Mennella (psichiatra e psicoterapeuta)
    Vivere la diversità
    Alle origini delle relazioni nei gruppi
  • 2) Mercoledì 8 febbraio 2023 ore 17.00-19.00
  • Maurizio Cremonte (neuropsichiatra infantile)
    Altri mondi
    I disturbi dello spettro autistico
  • 3) Sabato 11 febbraio ore 09.00-13.30
    (con pausa caffè e 2A colazione a buffet)
  • Francesco Baggiani (psicopedagogista)
    Mamma, mi chiamano ciccione
    Pregiudizi e derisione a scuola
  • 4) Mercoledì – 15 febbraio 2023 ore 17.00-19.00
  • Maurizio Cremonte (neuropsichiatra infantile)
    Altri mondi
    I disturbi dell’attenzione e dell’apprendimento nei bambini.
  • 5) Mercoledì – 22 febbraio 2023 ore 17.00-19.00
  • Claudio Yari Gagliesi (medico di base)
    C’era una volta il medico di famiglia
    II primo approccio coi pazienti
  • Patrizia Santinon (psichiatra)
    Salute mentale: istruzioni per l’uso
    Specialisti e medici di base: quale sinergia?
  • 6) Mercoledì – 1° marzo 2023 ore 17.00-19.00
  • Giacomo Schiaffino (già medico del 118)
    E se capitasse a noi?
    Esercitazioni di pronto soccorso per tutta la cittadinanza.

  • 7) Mercoledì – 8 marzo 2023 ore 17.00-19.00
  • Maurizio Scordino (sociologo, giornalista)
    Rivoluzione: sostantivo femminile
    L’esperienza del Collettivo femminista di Boston 50 anni dopo.
  • Oria Trifoglio (già Primario di Ginecologa presso l’Ospedale di Alessandria)
    Prevenire cura più che curare
    La prevenzione primaria delle donne.
  • 8) Mercoledì – 15 marzo 2023 ore 17.00-19.00
  • Simona Buscone (neurofisiopatologa)
    Le patologie senili
    Come affrontarle in famiglia.
  • Monica Ottobrini (psicologa – psicoterapeuta)
    Conto zero
    Le emozioni tipiche degli anziani. Strategie per chi li assiste.
  • Marco De Brevi (“Presidente di “Auser insieme per Serravalle”).
  • Alda Colombara (Ex docente, socia di “Auser insieme per Serravalle”).
    Nel nostro piccolo … bar
    L’Esperienza del Centro per anziani serravallese.
  • 9) Mercoledì – 22 marzo 2023 ore 17.00-19.00
  • Francesca Zaltron (sociologa)
    Vivere il diabete a scuola
    I bambini e le bambine raccontano.
  • Riccardo Lera (pediatra).
    Obesità e diabete infantile: che fare?
    La conoscenza abbatte i pregiudizi.

  • 10) Sabato – 25 marzo 2023 ore 09.00-13.30
    (con pausa caffè e 2A colazione a buffet)
    L’attualità della “Legge Basaglia”
    Relatori:
  • Peppe Dell’Acqua (psichiatra)
    Affinché non ne rimanga soltanto la data
    Riforma Basaglia: l’ennesima incompiuta legislativa?
  • Giuseppe Tibaldi (psichiatra)
    Guarigione: buone ragioni per coltivare speranze.
    La scommessa della Legge Basaglia
  • Giorgio D’Allio (Psichiatra).
    Lavorare non è un passatempo
    L’occupazione come terapia
I RELATORI CHE PARTECIPERANNO AGLI INCONTRI
LO STAFF DEL PROGETTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *