Marco RETTANI, scrittore, paroliere e produttore discografico, ritorna a Serravalle, il paese della sua infanzia

Alla fine degli anni Settanta Marco Rettani era uno dei tanti adolescenti che percorreva le strade di Serravalle Scrivia, il centro dell’alessandrino in cui risiedeva, con meta la “Casa del Giovane”, luogo di svago ma anche di formazione per i ragazzi, e piano piano – come l’epoca imponeva – anche per le ragazze del piccolo paese.  Erano i tempi in cui Marco iniziava a coltivare le sue passioni: la musica, la lettura e la scrittura. 

Poi, come è accaduto a molti, le circostanze della vita lo hanno portato lontano da Serravalle e, almeno per un certo periodo, anche da quelle passioni: si è laureato ed ha esercitato per molti anni la professione di avvocato. Ma all’inizio del Terzo millennio, quelle passioni giovanili hanno ripreso il sopravvento e sono diventate le sue nuove professioni. 

Rettani, negli ultimi vent’anni ha scritto, romanzi, saggi (Questi sono i Nomadi, scritto nel 2018 con Beppe Carletti ha venduto centinaia di migliaia di copie) e molte canzoni assai note, interpretate da artiste e artisti di successo (di particolare rilievo la collaborazione e l’amicizia con Patty Pravo) e da cantanti emergenti, spesso da lui stesso portanti alla ribalta. 

Chieketè prossimamente vi proporrà una sua dettagliata biografia. Ma fra pochi giorni Marco Rettani tornerà a Serravalle per rievocare i tempi della sua adolescenza e quegli anni Settanta così pieni di fermenti culturali e sociali; e per raccontarci la sua carriera di scrittore, compositore e paroliere, produttore discografico. 

L’appuntamento è per SABATO 9 SETTEMBRE alle ore 21 a SERRAVALLE SCRIVIA, presso il teatro all’aperto del Parco “Ragazzi della Benedicta” (Piazza Carducci). 


La serata, intitolata Un po’ come la vita. Conversazione con Marco Rettani, sarà un evento di PAROLE E MUSICA, perché ad accompagnare i ricordi e le riflessioni dello scrittore e musicista ci sarà la voce e la chitarra di VERDIANA ZANGARO, nota per la sua attività musicale, sia come solista, sia come componente del gruppo femminile LE DEVA (per Verdiana e per il gruppo Rettani ha composto diversi brani di successo). 

Dialogheranno con Marco Rettani ROBERTO BOTTA e LUISA CORSINI. L’organizzazione della serata è del Comune di Serravalle Scrivia e dell’Associazione storico culturale CHIEKETÈ. L’ingresso è libero. 

BREVI NOTE SUI NOSTRI OSPITI 

MARCO RETTANI 

È nato a Voghera il 6 agosto 1963 e ha vissuto a Serravalle gli anni dell’adolescenza. Oggi è un produttore discografico, scrittore e paroliere italiano. È il fondatore dell’etichetta Dischi dei sognatori.
Marco è anche un grande appassionato e studioso di storia dell’arte. 

Ha composto canzoni per Patty Pravo (tra le altre il brano Un po’ come la vita, che dà il titolo alla serata serravallese), Laura Pausini (Il coraggio di andare, disco d’oro in duetto con Biagio Antonacci) Alessandra Amoroso, Valerio Scanu, Tony Maiello, Noemi, Arisa, Francesco Renga, Le Deva (Disco d’Oro con L’amore merita), Verdiana Zangato, Marco Carta, Matteo Faustini – che con il brano Nel bene e nel male partecipa alla 70ª edizione del Festival di SanremoNomadi, Michele Zarrillo, Silvia Salemi. 

Torna a Sanremo nel 2021 come coautore del brano Quando ti sei innamorato, insieme a Francesco Boccia e Ciro Esposito, per la cantante e personaggio televisivo Orietta Berti. Nel settembre 2021 vince il premio Gianni Ravera nella categoria autori assieme a Al Bano, Diodato e i Nomadi.[10][11] Nella seconda parte del 2021 collabora con l’amico Vittorio De Scalzi (già leader dei New Trolls) alla scrittura del singolo Quelle navi, presentato al Premio Tenco 2021. 

Tra i suoi libri occorre ricordare il romanzo Non lasciarmi mai sola (Mondadori, 2015); Questi sono i Nomadi e io sono Beppe Carletti, scritto con Beppe Carletti (Mondadori, 2018); Canzoni nel cassetto, scritto insieme al giornalista Nico Donvito (Vololibero, 2022) – Vincitore del premio letterario Gianni Ravera 2023. 

VERDIANA ZANGARO 

All’età di 16 anni partecipò al Festival di Sanremo 2003 con Chi sei non lo so (classificato al quarto posto). Dieci anni dopo conquista la celebrità tra il grande pubblico partecipando alla dodicesima edizione del talent show Amici di Maria De Filippi, dove si classifica al quarto posto e firmando un contratto con l’etichetta discografica Carosello Records
Il 25 marzo 2014 viene pubblicato il primo album di inediti, Nel centro del caos
Il 1º aprile esce il singolo L’amore merita su tutte le piattaforme di digital download. Pochi giorni dopo l’uscita la videoclip raggiunge la prima posizione della classifica di iTunes
Il brano è realizzato in collaborazione con Greta, Roberta Pompa e Simonetta Spiri, quartetto che più tardi assumerà il nome de
Le Deva, un nome molto simbolico: Deva significa divinità, gli elementi della vita – aria, acqua, fuoco e terra- che rappresentano ognuna delle quattro componenti il gruppo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *