I bambini ci guardano

E per la barca che è volata in cielo
Che i bimbi ancora stavano a giocare
Che gli avrei regalato il mare intero
Pur di vedermeli arrivare

Roberto Vecchioni, Chiamami ancora amore

Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo la giornata dei diritti dei bambini e delle bambine. La data ricorda il giorno in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, nel 1958, ha approvato la Dichiarazione Universale dei diritti del fanciullo.
Questa ricorrenza è importante perché ha cambiato il modo di vedere infanzia e adolescenza. I bambini sono diventati soggetti con diritti giuridici universalmente riconosciuti: il diritto al nome, alla salute, ad una corretta alimentazione, all’istruzione, alla sopravvivenza, per citare quelli più importanti.
Ecco allora, in omaggio a questa ricorrenza, un viaggio fotografico dentro il mondo dei bambini, un luogo dove ancora tutto è possibile.
I bambini ci guardano, con la potenza della loro purezza.
Individui da ascoltare e rispettare, non spazi da riempire…