TORRIELLI, Tonina

Cantante – (Serravalle Scrivia, 22 marzo 1934)

Il 22 marzo 1934 nasce a Serravalle Scrivia, Antonietta Torrielli, destinata a diventare una protagonista della scena musicale degli anni Cinquanta con il nome d’arte di Tonina Torrielli.

Operaia di una fabbrica dolciaria di Novi Ligure, nel 1955 è finalista del concorso per voci nuove della RAI e l’anno dopo partecipa al Festival di Sanremo. Con Amami se vuoi conquista il secondo posto. Con quel brano partecipa anche all’Eurofestival. Il successo è immediato e i giornali la ribattezzano “la Caramellaia di Novi”.  In effetti prima di intraprendere la carriera canora avav lavorato in una fabbrica dolciaria novese.

Sul palco sanremese si presenta ancora nel 1958 con due canzoni: Mille volte in coppia con Cristina Jorio; e soprattutto con L’edera, eseguita in coppia con NIlla Pizza, di cui era considerata dal gossip dell’epoca “la rivale”. L’edera è, insieme a Tua, dell’anno successivo, il suo più grande successo, giudicato positivamente anche dalla critica musicale per la modernità dell’interpretazione.

E’ nuovamente protagonista a Sanremo nel 1959 con Adorami e Il nostro refrain insieme a Nilla Pizzi e Tua con Jula De Palma; nel 1960 con Colpevole in coppia con Nilla Pizzi e Perderti con Arturo Testa; nel 1961 con Febbre di musica; nel 1962 con Aspettandoti e nel 1963 con Com’è piccolo il cielo.

Dopo il suo matrimonio con l’ex batterista dell’orchestra Angelini, Mario Maschio, riduce l’attività artistica fino a concluderla intorno al 1965, con centinaia di dischi all’attivo. Tra i suoi successi sono da ricordare Gli zingariLa violeteraTango del cuoreAppuntamento a MadridBacio di fuocoIl giramondoLa nostra estate, Nessuno, e Siboney.

Tonina Torrielli abbandona il palcoscenico nel 1965, a soli trentuno anni di età. A Torino, città in cui hascelto di eleggere la propria residenza, la cantante sarà titolare per molti anni, insieme a suo marito, di un negozio di dischi e di strumenti musicali situato in piazza Castello 43, che chiude nel 2003, dopo più di quarant’anni di attività.

Questa è una foto scattata da una finestra di casa mia (quando abitavamo sopra il negozio) verso la fine degli anni 50 … si era usciti dalla guerra da poco più di un decennio e il boom degli anni 60 stava arrivando, ma i soldi erano pochi, nonostante i miei avessero il negozio. Lo puoi vedere dal panorama della finestra della cucina. La Torrielli, fintanto che abitava a Serravalle, aveva abitazione lassù in fondo, non so bene se quella finestra aperta su in alto .. o leggermente dietro a sinistra … quindi non visibile … ma la sua voce arrivava distintamente ..da lì si sentiva la Tonina che alle ore più strane .. cantava. Perché ha abitato li vicino per un certo tempo … noi si apriva la finestra per sentirla meglio.. alla frase ‘”ug è a Tunèina ka kàunta’ .. si apriva la finestra … (cit. Lorenzo Punta)

Festival di Sanremo 1959, Tonina Torrielli, Tua

Una storia d’altri tempi

Non mi piaceva essere chiamata la “caramellaia di Novi Ligure”

Benito Ciarlo

Calabrese di Montalto Uffugo (CS), dov'è nato nel 1950. Vive a Serravalle Scrivia (AL) dal 1968.