“Friti ‘nta negia” n.2


Ingredienti:
• Vitello 600 g

. cervella e filoni e animelle 400 g
• Tuorli d’uovo 4/5
• Formaggio grana grattugiato
• 1 carota
• 1 cipolla
• Maggiorana, sale e pepe q.b.
• olio
• ostie
• latte
• pane grattugiato

PREPARTAZIONE RIPIENO

Far rosolare il vitello a pezzi con carota e cipolla; a parte rosolare la cervella con i filoni; quando è tutto bene rosolato togliere carota e cipolla, tritare finemente il vitello i filoni la cervella e la maggiorana; aggiungere i tuorli d’uovo, il formaggio grattugiato, Il sale e il pepe. Con l’impasto ottenuto formare dei bastoncini

PREPARAZIONE DELLE OSTIE RIPIENE

Passare le ostie nel latte appena tiepido, una alla volta, Aggiungere il ripieno, arrotolare e passare nel pane grattugiato; passare poi nell’uovo sbattuto e ripassare nel pane grattugiato.

COTTURA

Far friggere i “friti ” nell’olio bollente e porre ad asciugare su carta assorbente. Servire ben caldi . Si possono preparare anche il giorno prima, tenere in frigo e far friggere al momento

Torna alla HOME

Benito Ciarlo

Calabrese di Montalto Uffugo (CS), dov'è nato nel 1950. Vive a Serravalle Scrivia (AL) dal 1968. Ha lavorato In Europa Metalli (ex Delta) come esperto di tutela dell'ambiente e responsabile della prevezione degli infortuni sul lavoro, svolgendo anche le mansioni di responsabile delle pubbliche relazioni. Appassionato di dialetti italiani e di Letteratura Medievale, ha svolto numerose serate di divulgazione delle opere di Dante Alighieri presso la Biblioteca Allegri. Insegna "Divina Commedia" all'Università della terza Età UNITRÈ Arquata-Grondona. Ha scritto e pubblicato Racconti e Raccolte di Poesie (in lingua e vernacolo) .