MARCHESOTTI, Gianfranco

1953-2015
Sindacalista, Fondatore del Comitato Serravallese contro il Terzo Valico

Gianfranco Marchesotti
“Ostinatamente, dalla parte del torto”

Gianfranco Marchesotti (Gian) viveva a Serravalle Scrivia con la moglie Natalina e i figli Emiliano e Carlotta.

Il suo percorso di sindacalista, caratterizzato per tutta la sua vita dalla sua ostinazione di essere schierato con gli ultimi, seduto “dalla parte del torto”, come amava ripetere, comincia alla Schiavetti di Stazzano, sua città natale.

Milita prima nella FLM e poi nella FIOM. In CGIL per tre decenni ricopre diversi incarichi, soprattutto nella zona del novese, fino a diventare responsabile della Camera del Lavoro di Novi.

E’ un convinto sostenitore della Comunità di San Benedetto al Porto fondata da Don Gallo (Genova)

Fonda il Comitato Serravallese contro il Terzo Valico, nel quale resta attivo fino a quando glielo consentirà l’improvvisa malattia che lo porterà alla morte (29 agosto 2015)

“…. Una persona naturalmente di sinistra, un compagno, per usare un termine che oggi, sbagliando, si utilizza di meno e con qualche ritegno anche a sinistra, con una preferenza per le posizioni non ufficiali, di minoranza, per le battaglie che i più consideravano perse, sovente critico, ma mai esterno o estraneo all’organizzazione. Un sindacalista convintamente unitario nella Flm tra i metalmeccanici, poi della Fiom quando tra la fine dei ’70 e i primi anni ’80 quell’unità si ruppe e sempre nella Cgil. Dove ha percorso l’intero cammino sindacale, da delegato di fabbrica, a segretario di categoria, della Confederazione e a responsabile della Camera del Lavoro di Novi, la sua zona. Rimanendo, però, sempre se stesso…”
Renzo Penna – lettera a “il Piccolo” del 1 settembre 2015

Torna alla HOME

Torna alla HOME

Benito Ciarlo

Calabrese di Montalto Uffugo (CS), dov'è nato nel 1950. Vive a Serravalle Scrivia (AL) dal 1968.