MILANI, Giorgio

Attore, poeta, organizzatore culturale (Casale Monferrato, agosto 1952)

Giorgio Milani è nato nell’anno dell’assegnazione del premio Nobel per la Pace a Albert Schweitzer e dell’uscita dell’indimenticabile film “Cantando sotto la pioggia”. ) Risiede a Casale Monferrato da sempre, insieme alla sua famiglia. Ha svolto l’attività di formatore presso una primaria Compagnia di Assicurazione ed è in pensione da alcuni anni.  È amante della cultura, delle tradizioni e del paesaggio monferrino. Sin da adolescente ha iniziato a recitare nei teatrini parrocchiali della sua città (ormai quasi del tutto scomparsi) interpretando personaggi brillanti e drammatici. A proposito di A. Schweitzer ha portato in scena negli anni ’70, con l’allora Compagnia Amicizia, il dramma di G. Cesbron “E’ mezzanotte dottor Schweitzer”, storia del famoso medico alsaziano sulla sua missione nella giungla africana. Nel maggio del 1977 ha ricevuto l’attestato di frequentazione biennale al Corso di Avviamento all’Arte Drammatica dell’Istituto “I Pochi” di Alessandria diretto da Ennio Dollfus; con il Complesso Artistico dell’Istituto stesso ha preso parte a vari spettacoli presentati sul territorio della Provincia di Alessandria.

Coltiva una passione particolare per il dialetto locale e recita, sin da giovane, poesie di autori quali Cesare Vincobrio (avv.to Severino Braccio) di Casale, Mario Robotti di Valmacca e il maestro Teresio Malpassuto di Murisengo, insigne ricercatore di storia locale. Con lo stesso Malpassuto e con Elio Botto nel 2003 ha curato per conto del Comune di Casale M.to l’uscita dell’Antologia di poesie, businà e canti dialettali del Monferrato Casalese “SPIRIT MUNFRIN”. Dopo varie esperienze in diverse Compagnie teatrali e in gruppi di canto, di cui è stato anche animatore, da alcuni anni collabora con il Collettivo Teatrale C.E.T., realtà artistica presente da tempo nel panorama artistico casalese che propone fra l’altro pièces teatrali focalizzate sui temi sociali e sul folklore locale.

A Serravalle ha partecipato come narratore alla presentazione del libro di Riccardo Lera L’era glaciale e doveva essere il protagonista dello spettacolo “NO! storia di un internato militare” realizzato dal Collettivo Teatrale di Casale Monferrato, rinviato causa Covid che verrà rappresentato appena possibile.

Ha iniziato la sua collaborazione con Chieketè nel ruolo di narratore per la favola Pietro e il nonno di Emma Bricola.
A Chieketè ha regalato tre video con sue poesie.
Ecco la prima!

Torna alla HOME