Gli Archeosapori di Libarna

Etichetta del bacio di Libarna

Dall’antichità ai giorni nostri: un percorso del gusto tra cibo e vino.

Archeosapori è un progetto nato a Libarna su impulso della Soprintendenza e curato dall’Associazione Libarna Arteventi, con l’intento di far scoprire l’origine antica di alcuni prodotti della tradizione, la
loro evoluzione e come sono giunti oggi sulle nostre tavole fino a costituire il “Paniere di Libarna”.

Libarna è inserita in un contesto paesaggistico di grande suggestione, tra le Colline del Gavi, il Parco delle Capanne di Marcarolo e la Val Borbera, è
l’antico tassello di un mosaico ricco di storia, cultura, natura e tradizioni -come quelle enogastronomiche – che custodiscono ancora oggi l’espressione più autentica del passato.

Qui, in questo angolo di Piemonte che abbraccia la Liguria e dove dall’Appenino si vede il mare, tra i protagonisti degli Archeosapori troviamo due grandi vini: il Cortese di Gavi Docg e il Timorasso Terre di
Libarna.
Il Paniere comprende: il “Bacio di Libarna”, la farinata, la panissa, le gallette di farro, le focacce rustiche (con farine integrali e agli aromi di rosmarino, salvia e timo); per i formaggi le robiole, i caprini e il
Montebore, mentre tra i salumi la testa in cassetta, il salame Nobile del Giarolo e la Coppa al Gavi Docg; il libum (pane con formaggio fresco delle valli) e ancora miele, sciroppo e composta di rose; a chiudere la
torta di Catone, che rappresenta forse un azzardo, un gioco di ricerca, un salto nel tempo di 2000 anni o un modo per riscoprire le proprie origini.

Il bacio di Libarna

L’archeologia racconta che da oltre settemila anni gli uomini della valle Scrivia integravano la loro alimentazione con le nocciole che, pestate grossolanamente e mescolate al miele, costituivano uno degli ingredienti principali per la preparazione di dolci.
Il bacio di Libarna è un omaggio all’antica città romana, sorta nel II secolo a.C. e le cui vestigia si trovano a Serravalle Scrivia lungo la via Postumia, la strada romana che collegava Genova ad Aquileia.
(“Archeosapori nelle Terre di Libarna” è un progetto dell’Associazione Libarna Arteventi – approfondimenti: www.scoprilibarna.it)

Torna alla HOME