Pàun düse

DOLCE NATALIZIO SERRAVALLESE

Il pàun düse si preparava, nelle case di Serravalle nel periodo che va dalla festa di San Martino (11 novembre) al 6 gennaio.
Viene quindi considerato un dolce tradizionale del periodo natalizio.
Le nonne lo impastavano in casa e, così come succedeva per il pane o per il tacchino, lo portavano a cuocere nel forno del panettiere della kuntrò.

Il pàun düse (che ricorda un po’ il panettone e panettone viene chiamato spesso) deriva dal Pandoçe, (pandolce basso genovese) che, secondo il Cervetto (storico genovese dell’800), ha origini persiane, mentre, secondo altri, deriverebbe dall’antico Pan Co-o Zebibbo, un dolce ligure con uva secca, cedro o zucca candita. Non c’è una versione più veritiera delle altre, siccome il dolce pare avere origini molto antiche, quindi le sue origini si son perse nel tempo.

Allora, per non sbagliare, meglio avere come riferimento la ricetta più antica.

Torna alla HOME

Benito Ciarlo

Calabrese di Montalto Uffugo (CS), dov'è nato nel 1950. Vive a Serravalle Scrivia (AL) dal 1968. Ha lavorato In Europa Metalli (ex Delta) come esperto di tutela dell'ambiente e responsabile della prevezione degli infortuni sul lavoro, svolgendo anche le mansioni di responsabile delle pubbliche relazioni. Appassionato di dialetti italiani e di Letteratura Medievale, ha svolto numerose serate di divulgazione delle opere di Dante Alighieri presso la Biblioteca Allegri. Insegna "Divina Commedia" all'Università della terza Età UNITRÈ Arquata-Grondona. Ha scritto e pubblicato Racconti e Raccolte di Poesie (in lingua e vernacolo) .