BOBBIO, Gianni

Poeta dialettale – (Serravalle Scrivia il 15 marzo 1933).

Bobbio è per antonomasia il poeta dialettale del paese. Attento osservatore di ogni aspetto caratterizzante la vita quotidiana, le sue riflessioni appaiono come finestre aperte sulla realtà. Ironico, arguto, intelligente, tagliente quanto basta, mai offensivo, la sua capacità di fotografare i dettagli permette al lettore di comprendere i differenti aspetti che caratterizzano Serravalle nella sua crescita attraverso la seconda metà del ventesimo secolo.

Gianni Bobbio con Benito Ciarlo a Sanremo

Il suo serravallese scritto si differenzia per alcuni aspetti da quanto raccomandato da Roberto Allegri nel suo Vocabolario. Là dove la lettera “c”, per ragioni fonetiche, pronunciata dura, è sostituita, nel vocabolario, con la “k”, nelle poesie di Bobbio questo non avviene mai. Ciò spiega alcune diverse grafie presenti. La “Kuntrò ‘d Sua” di Allegri (contrada di sopra) diventa “Cuntrò ‘d Sua” in Bobbio. Pressoché coetanei, Allegri è del 1931, ed amici inizialmente non furono d’accordo su questo aspetto, ma successivamente, verbalmente, convenirono sull’uso della “c” poichè forte è l’influenza ligure nel nostro dialetto.

Nel 2004 Bobbio pubblica, per Grafismi Boccassi, “Pensieri e parole ‘n libertà. Cartuleine da Seravale” col patrocinio dell’Amministrazione Comunale.

Questa sezione propone una scelta delle poesie di Gianni Bobbio tratte dal volume Pensieri e parole ‘n libertà. Cartuleine da Seravale, pubblicato a cura del Comune di Serravalle Scrivia. Alcune di esse sono anche in versione video, recitate dall’Autore.

Parlò ‘d Seravale

A Baunda Mϋsicole ‘d Seravale

L’êgua ‘d sùlfu

E me paize

A Cuntró ‘d Sua

Avòri e Scrucouni

A circulasioun ‘d Seravale

A canò

Nte è cuntraó ‘d San Martèin. A me cuntró

I seinque tempuròli (visti da Seravale)

Piazza Angelo Pallavicini, Maestro di Musica

A culasioun

A Bibliuteca Cumunole

A Edy e Valeriu

A butigia e a stisa

E’ pustein

Teremotu. 11 aprile 2003

Cumpleanu, 15 morsu 2020

L’Intervalu ‘nta scőa

Tradimaintu e salvamaintu

Vacaunse ‘n Marocu

In memoria dell’Avvocato Roberto Allegri, “Nene” per gli amici

Preghiera

Ricordo dell’Avvocato Roberto Allegri

A Monsignor Don Emilio Bovone nel cinquantesimo di Sacerdozio

Notte d’estate

Felicità

Canto di Pasqua

A mio fratello Franco

A Giovanni Bolchi

Un ballo per tutti

26 gennaio 1998, a Massimiliano

Omaggio al Dottor Perduca

Amici per sempre

Foglia d’autunno

Gianni BOBBIO… cantante

Torna alla HOME

Riccardo Lera

"Io nella vita ho fatto tutto, o meglio un poco di tutto" (Uomo e galantuomo di Eduardo De Filippo) Pediatra, scrittore per diletto, dal 2002 al 2012 assessore alla cultura di Serravalle Scrivia; ex scadente giocatore, poi allenatore e ora presidente del Basket Club Serravalle.